Ti trovi in: Home > Elenco News > AUDAC E XILICA DANNO VITA AL SOUND DEL BIRRIFICIO IMPAVIDA

AUDAC E XILICA DANNO VITA AL SOUND DEL BIRRIFICIO IMPAVIDA

13/11/2020

Panormamica

Cosa c’è di meglio di gustare un’ottima birra artigianale? Farlo direttamente nel birrificio che l’ha prodotta, magari in una Tap Room dedicata, dopo una visita per osservare il dietro le quinte e farsi raccontare il lavoro di tutti i giorni direttamente dal mastro birraio.
È quello che si può fare al nuovissimo Birrificio Impavida di Arco (Trento), che ha da poco aperto le sue porte al pubblico di beer lover e semplici curiosi.

Ma non finisce qui: il menu prevede anche un’area relax con barbecue all’aperto, perché la casa di Impavida non è dedicata solo ed esclusivamente alla produzione e invece vuole essere un vero luogo di incontro, aperto a tutti e pensato anche per chi crede che con la birra si possa fare cultura. Infatti un altro spazio del birrificio ospiterà eventi e corsi per mostrare un mondo che non tutti conoscono e che è pronto a riservare sorprese.

Impavida offre un’esperienza a 360° che aveva bisogno di un ambiente all’altezza delle ambizioni. Lo studio di architetti che ne ha curato la progettazione si è rivolta alla ditta Iiriti per programmare e curare il sistema di diffusione per il birrificio. Un progetto che oltre ad assicurare flessibilità, semplicità di utilizzo e un suono impeccabile, doveva avere un occhio di riguardo per il lato estetico dell’installazione.

La scelta dei diffusori ha premiato AUDAC: gli XENO6, gli ATEO6, i WX5020 e 8020 (per la veranda), con i sub NOBA8 si integrano molto bene negli spazi interni ed esterni dell’edificio, come si vede nelle foto della gallery. Gli altoparlanti sono alimentati dagli amplificatori classe D della serie EPA, insieme al preamplificatore PRE 126, sempre di AUDAC. Il sistema audio modulare XMP44 installato nella Tap Room permette di controllare più zone ed è dotato di moduli per radio DAB e periferiche USB. La sala per i corsi è attrezzata con il processore XILICA Solaro QR1, per il routing e il processo del segnale: il tutto è controllabile da tablet con l’app XTouch.

L’installazione completa al Birrificio Impavida è stata portata avanti da Francesco Meroni di Iiriti srl, mentre Giacomo Galassi che si è occupato della programmazione di XILICA.

AUDAC è la nostra prima scelta per l’installazione per tre motivi: estetica, suono, rapporto qualità-prezzo”, ci spiegano i tecnici di Iiriti. “In particolare la serie NOBA e la serie ATEO si adattano perfettamente a tutti gli ambienti e hanno una resa notevolmente superiore a qualsiasi prodotto concorrente.”

E invece XILICA? Qui i punti di forza che fanno la differenza sono la versatilità e l’espandibilità futura.

“Nel 2020 abbiamo già installato 10 soluzioni XILICA e ne siamo pienamente soddisfatti”, racconta Giacomo. “In questo particolare caso le caratteristiche che sono fondamentali per il tipo di sala sono l’automix sugli ingressi microfonici, il DSP per filtrare e allineare sub e satelliti, il feedback suppressor e la possibilità di controllare macchine di terze parti tramiteTCP/IP. E in futuro sarà installato un sistema video già integrato nel controllo tramite tablet.”


MATERIALE INSTALLATO:

Tap Room

- 6 XENO6 AUDAC (interno)
- 2 NOBA8 (interno)
- 2 WX802/O (veranda)
- 2 EPA254
- 1 PRE126
- 1 XMP44
- 1 scheda USB MMP40 per XMP44
- 1 scheda radio DAB DMP40 per XMP44
- 1 antenna DAB installata sul tetto

• Sala corsi/eventi

- 8 ATEO6 (interno)
- 4 NOBA8 (interno)
- 2 WX502/O (terrazza)
- 1 XILICA Solaro QR1
- Schede I/O: 4 schede input, 2 schede output, 1 scheda GPIO
- 1 EPA254
- 1 EPA252
- Controllo da tablet con app XTouch

 Zona barbecue esterna

- 4 ATEO6
- 1 EPA152
- Collegamento a PC