Ti trovi in: Home > Elenco News > CHAMSYS METTE LA SUA FIRMA SUL ROCKIN'1000 DI PARIGI

CHAMSYS METTE LA SUA FIRMA SUL ROCKIN'1000 DI PARIGI

10/09/2019

Panormamica

Mille musicisti e cantanti riuniti sul campo dello Stade de France di Parigi per suonare tutti insieme: poteva sembrare una follia fino a poco tempo fa e invece è realtà.
Quest’estate è arrivata la consacrazione europea per Rockin’1000, la rock band più grande al mondo, nata a Cesena nel 2015 quasi per caso per il concerto dei Foo Fighters e proseguita con un evento all’anno, sempre in Italia e con sempre più successo, fino al 2018. È nuova di quest’anno l’idea di ripetere l’esperienza anche all’estero, prima a Parigi e poi a Francoforte, in attesa dell’ultimo appuntamento della stagione in programma all’aeroporto di Linate. 

La produzione dello show, che dura oltre due ore, è sempre italiana e si è affidata nei ruoli chiave alle persone che hanno accumulato esperienza lavorando anche gli anni scorsi a questo evento, che naturalmente può presentare vari problemi tecnici dovuti proprio alla sua eccezionalità.
Il lighting designer Claudio Tappi di Octavius Corporation fa parte dello staff selezionato dagli organizzatori e confermato dopo gli show di Cesena, Courmayeur e Firenze.

Al concerto dei record che si è tenuto allo Stade de France davanti a oltre 50.000 spettatori (numeri da rock band internazionale!) sono stati utilizzati oltre 420 punti luce tra wash, point, barre LED, cambiacolori a LED e altre fixture, dispiegati principalmente sul rettangolo di gioco e sulla tribuna opposta al pubblico, insieme ai 32 universi codificati da una rete di nodi, che sono stati controllati magistralmente da due console Chamsys MQ500 Stadium, l’ammiraglia del brand inglese, alle quali è stata aggiunta come estensione MagicQ Stadium Wing, che ha permesso ad un secondo operatore di lavorare in maniera autonoma, pur sotto la direzione del lighting designer.
Claudio Tappi ci ha raccontato che “anche in questa occasione MQ500 non ha tradito le attese, dimostrandosi veloce, precisa ed affidabile. Tramite la connessione con WYSIWYG è stato possibile ricreare virtualmente lo spazio di lavoro dedicando tempo prezioso alla realizzazione dello show nei giorni che hanno preceduto l'allestimento. A collaborare con me era presente Manuel Gamberini, che ha impaginato su WYSIWYG l'intero show lavorando come secondo operatore”. Lo show, aggiunge Tappi, è stato ulteriormente arricchito con l'utilizzo di giochi pirotecnici di grande impatto sul pubblico”.

I mille appassionati hanno suonato insieme per due ore seguendo una scaletta di una ventina di canzoni, che attraversa la storia del rock, dai Rolling Stones e David Bowie ai White Stripes e i Foo Fighters, senza tralasciare alcuni successi francesi. Lo spettacolo si è confermato di una qualità molto alta grazie alla preparazione dei musicisti provenienti dal Paese organizzatore, che si sono iscritti sul sito e poi sono stati selezionati dal team di esperti dell’organizzazione. 350 chitarristi, 250 cantanti, 250 batteristi e 150 bassisti hanno dato vita ad uno spettacolo unico al mondo: guardare i video per credere!
E l’avventura è solo all’inizio, con l’idea per il futuro di sbarcare anche oltreoceano e continuare sempre con i concerti italiani, come il prossimo in programma. Appuntamento il 12 Ottobre a Linate per No Borders, On Board. 

>GUARDA I VIDEO DEL CONCERTO SUL CANALE YOUTUBE ROCKIN'1000<