Ti trovi in: Home > Elenco News > CHAMSYS & ROCKIN’1000 ANCORA INSIEME A LINATE

CHAMSYS & ROCKIN’1000 ANCORA INSIEME A LINATE

19/11/2019

Panormamica

Rockin’1000 ha preso il volo da Francoforte ed è atterrato all’aeroporto di Milano Linate, dove il 12 Ottobre 2019 si è tenuto il live “No Borders On Board”, eseguito dalla rockband più grande del mondo.

Fabio Zaffagnini & Company hanno sottolineato ancora una volta quanto sia importante fondere culture e suoni differenti e rafforzare valori come tolleranza e condivisione.

La performance dei 1200 musicisti è stata caratterizzata da entusiasmo e altissimo grado di preparazione, oltre che dalla passione che ogni musicista ha profuso sia nelle prove che nella serata del concerto, conmusicisti provenienti da tutto il mondo, a conferma dello spirito originale dell’evento.

La serata è stata impreziosita dalla presenza di due grandi artisti protagonisti del panorama rock italiano come Manuel Agnelli degli Afterhours e i Subsonica, che hanno accettato l'invito fatto loro da Rockin’1000, facendosi coinvolgere fin da subito in questo progetto e scatenando i quasi ventimila spettatori presenti, regalando momenti di pura esaltazione.

Il progetto luci è stato curato da Claudio Tappi di Octavius Corporation s.r.l., coaudiuvato da Manuel Gamberini, responsabile della messa a punto di Wysiwyg e secondo operatore in serata.

Preziosa la presenza del lighting designer Davide Pedrotti che ha messo a punto e pilotato il light show dei Subsonica, con cui collabora da diversi anni.

“Nel progetto sono stati utilizzati 410 corpi illuminanti che hanno contribuito ad illuminare la scenografia composta da un aereo di medie dimensioni posizionato a ridosso dei musicisti” – ha dichiarato Claudio Tappi – “4 scale e una struttura layher alternata ad americane hanno fatto da sfondo all'intero concerto mentre sulle torri audio sono stati posizionati diversi fari col compito di illuminare musicisti e pubblico. Nel parterre sono stati utilizzati alcuni traccianti per formare disegni in contemporanea ai palloni, che hanno contribuito a rendere più morbida la fotografia.”

Per l’evento sono state utilizzate 2 console luci Chamsys MQ500 Stadium e una ChamSys Extrawing, per un totale di 33 universi.

“I 33 universi sono stati controllati agevolmente dalle console, che non hanno avuto esitazioni sia in programmazione che in esecuzione. Agganciando la MQ500 a Wysiwig è stato possibile effettuare gran parte della programmazione off line guadagnando tempo prezioso e alcune funzioni implementate nell’ultima release di Chamsys hanno contribuito a rendere più fluida sia la programmazione che l’esecuzione, offrendo la possibilità di concentrare maggiormente l’attenzione sul setup.” - ha affermato Claudio Tappi.

Per maggiori informazioni su ChamSys:

https://www.audiosales.it/it-IT/chamsys.aspx