Ti trovi in: Home > Elenco News > MARTIN AUDIO E AUDAC PER L'IMPIANTO SONORO DEL PALAONDA

MARTIN AUDIO E AUDAC PER L'IMPIANTO SONORO DEL PALAONDA

23/07/2019

Panormamica

Un impianto da 7.800 posti a sedere, casa degli sport su ghiaccio e utilizzato anche per concerti, convention e fiere: è il Palaonda di Bolzano, uno degli impianti sportivi più importanti dell’Alto Adige. Teatro delle partite della squadra di hockey su ghiaccio più titolata d’Italia (l’Hockey Club Bolzano), ospita anche gare di pattinaggio artistico e di velocità.

Il palazzetto del ghiaccio è stato costruito nel 1994 e negli ultimi anni era emerso il bisogno di un nuovo sistema di diffusione sonora e di un impianto multimediale all’avanguardia. Una volta definita la natura dell’intervento, il Comune di Bolzano ha indetto una gara pubblica che ha permesso all’azienda Pro Lab di Marco Coletti, con sede proprio a Bolzano, e alla ditta veneziana MOSAICOGROUP di ottenere l’incarico. Due clienti Audiosales in prima fila per questa installazione tanto attesa e ricca di sfide da vincere.

I lavori sul campo hanno preso il via a fine Luglio 2018 e in 30 giorni l’installazione è stata ultimata. L’impianto di amplificazione doveva essere in grado di garantire una riproduzione di musica e parlato idonea a un ambiente davvero esigente, caratterizzato da carenze della risposta acustica. La scelta sulla tipologia di diffusori da installare e il loro posizionamento è la conseguenza di un accurato studio acustico effettuato da Marco Coletti di Pro Lab. “I tempi di riverbero particolarmente elevati della struttura ci hanno spinti a preferire diffusori a tromba dotati di guida d'onda a direttività controllata”, spiega Coletti. “L’impianto poi è controllato da DSP evoluto, con differenti livelli, equalizzazioni e ritardi per ogni zona”.

Sono stati installati 16 diffusori a tromba full range HS212 di Audac, dotati di protezione IP54 contro l’umidità (12 per le tribune e 4 per il campo da gioco). La copertura di 40° (H) x 40° (V) e la direttività controllata hanno permesso di coprire in maniera puntuale le tribune, minimizzando la copertura delle superfici indesiderate, caratterizzate da elevata riverberazione. “La loro collocazione in unico cluster centrale è spiegata dalla necessità di garantire una coerenza temporale su tutto l’impianto, eliminando i ritardi dovuti a diversi punti di diffusione: un compito reso ancora più difficile dalla problematica risposta acustica del Palaonda”, prosegue Marco Coletti.
Ai diffusori HS212 sono associati i subwoofer Martin Audio CSX212 ultra compatti per le frequenze più gravi, ciascuno equipaggiato con driver gemelli ad alta efficienza da 12”; 4 sub sono stati installati sulle tribune e 2 sulla pista.

La riqualificazione del palazzetto ha previsto una novità importante: l’intervento ha dotato il Palaonda di Ledwall di dimensioni adeguate e ben visibili da tutti gli spettatori, con la duplice funzione di tabelloni luminosi per comunicare informazioni relative alla partita e di trasmissione di immagini e video di alta qualità, comprese le riprese delle azioni di gioco. In totale sono stati utilizzati 152 led panel per 4 maxischermi superiori di 5x3 metri e 4 inferiori di 4x1 m per i banner pubblicitari.