Ti trovi in: Home > Elenco News > UNUM FESTIVAL: I LIVE RIPARTONO CON LOUD PROFESSIONAL

UNUM FESTIVAL: I LIVE RIPARTONO CON LOUD PROFESSIONAL

08/09/2021

Panormamica

All'inizio di giugno, mentre in molte nazioni si cominciavano a organizzare eventi test per le riaperture dei club e la ripartenza degli spettacoli live, in Albania si è visto il primo festival senza restrizioni. Per cinque giorni alcuni tra i DJ Techno e House più famosi del panorama internazionale si sono esibiti sui palchi dell’UNUM Festival di Shëngjin.
Con i casi di COVID-19 in calo da febbraio, fin dall’inizio gli organizzatori dell’UNUM Festival erano fiduciosi di riuscire a organizzare la seconda edizione dell’evento. Poche settimane prima, il festival aveva ricevuto buone notizie quando il governo albanese aveva deciso di allentare ulteriormente le restrizioni, il che significava che alcuni turisti stranieri avrebbero potuto entrare nel Paese per unirsi alla festa.

A fornire l'attrezzatura per tutti e tre i palchi ‒ Main Stage, Pine e Beach – ci ha pensato Loud Professional, il brand italiano di sistemi di sound reinforcement professionali che Audiosales distribuisce dal 2021.
Valerio Cherubini, General Manager di Loud Professional, ha parlato dell’installazione con TPi Magazine.
"Siamo stati coinvolti da UNUM Festival molti mesi prima dell'evento", ha dichiarato Cherubini. "Gli organizzatori erano ansiosi di affidare il sound system a Loud, motivati dal grande appeal che i nostri prodotti stanno esercitando sul settore."

Il sistema per il Main Stage comprendeva 16 Formula F212, 24 VH Sub121H e front fill composti da sei VH Layer112H. I diffusori Loud sono stati utilizzati anche per gli stage monitor dei DJ, con quattro VH Layer112H+EMD e una coppia di VH SM15 nel backstage.
Per il PA del Pine Stage sono stati scelti 12 VH Layer212H, 12 VH Sub121H e quattro VH Sub218R, con una configurazione front fill di due VH SM12H. Nel frattempo, sul Beach Stage trovava spazio un sistema di quattro diffusori VH Layer112H e otto VH Sub118R.

“Tecnicamente, F212 è un sistema line-array a quattro vie, completamente caricato a tromba. Per questo è in grado di garantire prestazioni straordinarie per un SPL fuori da ogni standard. È quello che i DJ vogliono avere: il più grande impatto possibile", ha aggiunto. “Ma l'impatto non è tutto: il suono deve essere ben controllato e mai aggressivo, per garantire sempre il massimo comfort a tutti. L’obiettivo è offrire la migliore qualità di ascolto, trasferendo emozioni e vibrazioni positive al pubblico”.

Il General Manager di Loud Professional ha voluto evidenziare il lavoro delle persone che hanno reso possibile l'UNUM Festival di quest'anno, tra i quali il Direttore di Produzione Elliot James Shaw, il Direttore Logistico Fosco Cicola, i Sound Designer Michele Azzimonti e Mauro Casazza, il tecnico audio Matteo De Vitis e il tecnico Backline Massimo Casponi.

Non poteva mancare una riflessione sul periodo trascorso: "Durante questa lunga assenza ci siamo concentrati esclusivamente sul finalizzare progetti avviati alcuni anni fa", ha spiegato. “Fin dall'inizio, Loud Professional si è concentrata su club e installazioni per eventi. Per questo abbiamo deciso di entrare nel mercato dell'integrazione di sistemi, progettando diverse gamme di prodotti già lanciate e perfettamente funzionanti come le Serie Gamma, MicrHomeQuadra e Nucleo. Ci siamo anche concentrati sulla progettazionedi alcuni dei nostri software", ha aggiunto.
“Stiamo aspettando che finisca questo periodo sofferto e credo che siamo alla fine del tunnel”, ha concluso Valerio. “Nei prossimi mesi sono in programma molti festival e saremo coinvolti in alcuni di questi. Stiamo anche creando il nuovo team Loud International, con l'obiettivo di entrare il prima possibile nel mercato statunitense”.