Ti trovi in: Home > Elenco News > XTA: PRESENTATA LA CONSOLE SWITCHING SYSTEM MX36

XTA: PRESENTATA LA CONSOLE SWITCHING SYSTEM MX36

24/06/2019

Panormamica

Affidarsi ancora agli output incontaminati delle console FOH su più palchi verso discutibili sub-mixer, spinti al limite per gestire gli switchover?

Utilizzare DSP non progettate per quella specifica funzione e che sono dipendenti da un complesso setup remoto?

MX36 “DSP Enabled Console Switching System”, questo il nome completo, è stata progettata per offrire una soluzione unica e semplice ad un problema comune, ovvero gestire segnali audio su console di mixaggio multiple.

È possibile gestire ora 36 ingressi in 2 unità rack in via analogica, AES e Dante, impostate in set da 4 (per supportare tipicamente segnali Left-Right-Front Fill e Sub da una console individuale). Tutti gli input AES hanno SRC e sono dotate di un set di 4 uscite, disponibile simultaneamente tramite segnale analogico, AES e Dante con uscita Word Clock sync disponibile su AES.

Tutti gli switching avvengono nel dominio digitale con soft cross-fade principali per switchare fino a 3 console, ognuna fino a 3 livelli di ridondanza. Le sorgenti primarie e secondarie possono essere selezionate indipendentemente dalla disponibilità del supporto sulla console (quindi AES o Dante, o anche solo analogico) e MX36 selezionerà automaticamente la seconda sorgente in caso la prima dovesse fallire.

Nel caso non fosse richiesta la ridondanza in caso di failover, MX36 può gestire fino a 9 console (ospitandone 3 ciascuna per segnale analogico, AES e Dante).

In aggiunta alle impostazioni quad channel per le console, è disponibile un preamplificatore microfonico mono di alta qualità per annunci professionali. Tra le caratteristiche il routing selezionabile, filtri nella DSP e phantom power 48v selezionabile.

MX36 è dotato inoltre anche di ingresso di linea stereo, di nuovo con filtri “sweetening”, routing selezionabile e ingressi posteriori completamente bilanciati, oltre ad un ingresso jack 3.5 mm sbilanciato sul pannello frontale.

MX36 ha anche un monitoraggio completo di ogni linea individuale tramite auricolari e include un metering stile PFL.

Dante permette alle unità di lavorare sia con collegamenti in modalità cascata che in parallelo per estendere le possibilità di impostazione degli ingressi o il numero di console che possono essere oggetto di switch.

Le impostazioni sono configurabili dagli utenti tramite il pannello frontale, senza bisogno di connettere un computer o dipendere da un app con connessione wireless.

Per maggiori informazioni su MX36:

https://www.audiocore.co.uk/products/mx/